Uno scatto casuale di Carlotta, il pappagallo che vive con me da venti anni circa. Al di là del mio pensiero su questi animali tenuti in cattività, maturato dopo tanti anni di convivenza, non c’è dubbio che siano splendidi sotto ogni aspetto. In Natura la comunicazione è fondamentale tanto quanto nella nostra società. E’ una comunicazione primordiale fatta di colori, suoni e linguaggio del corpo.

Carlotta è un Cenerino Africano (psittacus erithacus). Il suo piumaggio ha una gamma infinita di grigi e le penne della coda (caudali) sono di un rosso vivo. Il “volto” presenta un’area nuda, bianco latte, gli occhi con l’iride gialla e la pupilla nera. Una “Sinfonia” di colori e forme stupefacente. Il suo sguardo, prepotentemente curioso e diffidente, sempre.

E’ incredibile quanto Shakespeare stia bene con una foto, a volte ….

I tuoi occhi sono fonti, nelle cui silenziose acque serene si specchia il cielo. L’amore si è abbattuto sulla mia anima, come i raggi del sole fanno aprire i petali dei fiori. La ricchezza del mio cuore è infinita come il mare, così profondo il mio amore; più te ne do, più ne ho, perché entrambi sono infiniti.

Condividi questo post se ti è piaciuto!
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share